Connect with us

Andiamo a Budapest

Andiamo a Budapest

vaci-utca-budapest-foto-1
Foto: tupungato@DepositPhotos

Da Non Perdere

Váci Utca
La via dello shopping di Budapest

Váci Utca, la strada pedonale nel pieno centro di Budapest, è considerata il cuore turistico della città e la più importante via dello shopping della capitale ungherese

Váci Utca è una delle arterie principali per lo shopping di Budapest e i suoi edifici finemente decorati la rendono una delle più eleganti zone della città. Lungo il suo chilometro e mezzo è possibile trovare diversi edifici storici, posti in cui mangiare e negozi di lusso. La strada è divisa in due parti, il tratto a nord è in genere più affollato e pieno di negozi di moda mentre la parte più a sud ha più ristoranti o negozi di souvenir.

La strada corre parallela al Danubio partendo da Vörösmarty tér, l’elegante piazza dove si trova il famoso Café Gerbeaud, per finire a Fővám tér proprio di fronte al Grande Mercato Centrale. Fare una passeggiata su questa strada vale indubbiamente la pena sia di giorno che di sera grazie ai suoi negozi e ai tanti bar presenti.

Una strada lunga come la sua storia

Váci utca ha un ruolo importante per la città già da diversi secoli. Nel medioevo questa strada era l’arteria principale dell’antica Pest, una città chiusa dalle mura con tre diverse porte per permettere ai suoi abitanti di entrare ed uscire. All’epoca Váci utca percorreva la città per tutta la sua lunghezza, oggi all’angolo con Türr István utca è possibile vedere una linea bianca sul pavimento che ricorda il perimetro delle mura medievali nel punto in cui era presente la porta Váci.

L’aspetto attuale della strada è dovuto al piano regolatore del 1873 voluto dagli Asburgo che trasformarono questa zona in una via di passeggio in cui i cittadini potevano discutere di politica, ostentare la propria ricchezza e ovviamente fare un giro per le vetrine. Dal 19° secolo quindi la strada è piena di boutique che attraggono le famiglie benestanti della città che hanno reso questa strada sempre più esclusiva e cara rispetto alle altre zone di Budapest.

Durante le due guerre mondiali la zona cadde in declino e anche durante il primo periodo comunista per volere dei sovietici la zona si trasformò in un quartiere anonimo pieno di uffici e negozi che vendevano solo beni standard e approvati dal governo. Dal 1964 Váci utca divenne una strada pedonale e progressivamente ritrovò il suo carattere di strada dello shopping dove piano piano si potevano trovare anche oggetti occidentali che anche le mogli dei politici comunisti amavano comprare.

Percorrere le due anime di Váci utca

Oggi questa via pedonale è il cuore della vita commerciale di Budapest, ma non solo. La strada mischia infatti un’anima moderna con una più antica e può essere divisa in due parti. La parte nord della strada è più turistica ed è molto affollata durante l’estate o nel periodo natalizio durante i mercatini. I negozi in questa parte cambiano molto spesso in quanto i proprietari aumentano costantemente i prezzi degli affitti, una strategia appoggiata anche dagli amministratori della città che cercano di rendere questa strada sempre più esclusiva e costosa.

Tra i vari negozi si trovano le classiche catene di moda internazionali come Zara, C&A e H&M ma anche negozi più particolari, specialmente nelle stradine laterali, che vendono prodotti tipici o abbigliamento tradizionale, tra i negozi degni di nota c’è sicuramente Philanthia al numero 9, un piccolo negozio di fiori e oggetti di arredamento unici e originali. Oltrepassando Március 15-e tér si arriva nella parte sud di Váci utca che sembra più larga ma in realtà è solamente meno affollata e più tranquilla, anche qui sono presenti molti negozi ma meno eleganti e sofisticati, principalmente di souvenir, e si possono trovare più ristoranti rispetto al tratto precedente. La strada verso sud porta a Fővám tér, la piazza in cui si trova il Grande Mercato Centrale.

Edifici da ammirare e posti in cui mangiare

La storia secolare di questa strada si riflette nei suoi splendidi edifici, conviene sempre dare un’occhiata in alto mentre si passeggia su Váci utca per scoprire facciate decorate, statue ed elementi architettonici particolari. Al numero 11/A ad esempio si trova il palazzo Thonet, costruito dal famoso architetto Ödön Lechner, la sua facciata art nouveau è intarsiata da ceramiche di Zsolnay e decorata da balconi in ferro con statue di delfini, conchiglie e decori floreali. Al numero 39 proprio il ceramista Zslonay aveva un proprio ufficio e si possono ancora ammirare delle statue di un uomo intento a creare la porcellana, un poeta e lo stemma della famiglia con cinque torri.

Su Váci utca si possono trovare numerosi ristoranti, caffetterie e bar. La maggior parte ha prezzi molto alti e qualità non proprio eccellente ma scegliendo con cura si possono trovare soluzioni interessanti. All’Anna Café ad esempio si possono gustare diversi tipi di caffè così come degli ottimi dessert e panini. Anche il Molnár’s Kürtőskalács café è una buona alternativa con i suoi dolci tradizionali. All’angolo con Pintér utca si trova invece il ristorante Fatál famoso per i suoi piatti di cucina ungherese serviti su piatti di legno o nei tegami in cui sono state cucinate le pietanze. Infine se volete optare per una cucina internazionale l’Hard Rock Cafe ha un ristorante proprio su questa strada con il suo menù tipicamente americano con hamburger, frullati e cheesecake, oltre alle classiche memorabilia del mondo della musica.

Leggi tutto
Ci sei stato? Lascia il tuo commento!

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Percorri tutta Váci utca e visita il Mercato Coperto con un tour gastronomico!

Cosa Vedere a Budapest

Altri Articoli

To Top